La “Messa in Scena”

Un saggio del professor Angelo Ventrone dal titolo La dinamite e la rivoltella, pubblicità subliminale. La strategia della tensione come “messa in scena”, rappresenta un passo decisivo verso l’affermazione della verità storica sulla guerra civile italiana. Un saggio fondamentale che illustra, in modo chiaro e comprensibile per tutti i lettori, le motivazioni di questa guerra … Continua a leggere La “Messa in Scena”

Motivazioni di un Eccidio

La strage di Bologna del 2 agosto 1980 fu “politica e di Stato”, scrivono nelle motivazioni della sentenza di condanna di Gilberto Cavallini i giudici della Corte di assise di Bologna. Un’affermazione, questa, che rappresenta un punto fermo nella storia giudiziaria dell’eccidio di Bologna e che viene rafforzata dalle giuste critiche rivolte alla Procura della … Continua a leggere Motivazioni di un Eccidio

Il Giudizio della Storia

Il 12 dicembre 2020, il 51 anniversario della strage di piazza Fontana sarà ricordato in sordina. È tempo di Covid-19, quindi non ci saranno manifestazioni, cortei, comizi. Ci saranno, purtroppo, trasmissioni televisive, articoli, dichiarazioni di politici, storici, giornalisti che, puntualmente, ricorderanno le vittime di quell’eccidio, attribuendo la colpa ai “fascisti” rimasti impuniti, o quasi, per … Continua a leggere Il Giudizio della Storia

Il Tradimento degli Anarchici

Vincenzo Vinciguerra pubblica un'importante e inedita analisi sull'utilizzazione degli anarchici italiani nella strategia della tensione, come emerge da una più attenta e accurata ricostruzione delle risultanze via via emerse sulla strage di piazza Fontana. Con l'abituale lucidità, chiarezza e precisione di riferimenti, Vinciguerra evidenzia in tutta la sua ambiguità il ruolo di Pietro Valpreda, alla … Continua a leggere Il Tradimento degli Anarchici

La Destra di Servizio (segreto)

Suona beffarda nei confronti della verità storica e giudiziaria la definizione di “destra eversiva” con la quale i magistrati di Bologna bollano i responsabili della strage di Bologna del 2 agosto 1980, pur dopo aver indicato come mandanti due antifascisti (Umberto Federico D’Amato e Umberto Ortolani) e due rinnegati del fascismo (Mario Tedeschi e Licio … Continua a leggere La Destra di Servizio (segreto)

Ahi, Serva Italia!

Sulla sudditanza dell’Italia verso gli Stati Uniti non ci sono dubbi di sorta, sia in campo politico che economico e militare. Ma, perfino una Nazione subalterna alla potenza egemone dovrebbe avvertire la necessità ed il decoro di impedire che servizi segreti stranieri possano creare all’interno del territorio italiano proprie reti informative ed operative che servono … Continua a leggere Ahi, Serva Italia!

Alessandro Limido intervista Vincenzo Vinciguerra

Federazione Nazionale Combattenti della Repubblica Sociale http://www.marilenagrill.org/Lintervista.htm Innanzitutto vorrei chiederti quanto è importante la verità per le nuove generazioni? Ritieni che «inchiodare i colpevoli alle loro responsabilità» possa servire per costruire il futuro? Tutti i Paesi nei quali lo scontro fra comunismo ed anticomunismo, o meglio ancora, fra gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica, si … Continua a leggere Alessandro Limido intervista Vincenzo Vinciguerra

I Benemeriti: Mario Tedeschi ed i suoi “fratelli”

Non per le persone per bene, oneste ed intelligenti, non per quelle serie e dignitose, ma per la moltitudine di schiamazzanti cretini e disonesti che parla, scrive e prospera in questo Paese, Mario Tedeschi, Giulio Andreotti, Giuseppe Santovito e Licio Gelli dovrebbero essere considerati benemeriti dall'Italia democratica ed antifascista, intemerati eroi che un giorno hanno … Continua a leggere I Benemeriti: Mario Tedeschi ed i suoi “fratelli”