Il Giudizio della Storia

Il 12 dicembre 2020, il 51 anniversario della strage di piazza Fontana sarà ricordato in sordina. È tempo di Covid-19, quindi non ci saranno manifestazioni, cortei, comizi. Ci saranno, purtroppo, trasmissioni televisive, articoli, dichiarazioni di politici, storici, giornalisti che, puntualmente, ricorderanno le vittime di quell’eccidio, attribuendo la colpa ai “fascisti” rimasti impuniti, o quasi, per … Continua a leggere Il Giudizio della Storia

Il Tradimento degli Anarchici

Vincenzo Vinciguerra pubblica un'importante e inedita analisi sull'utilizzazione degli anarchici italiani nella strategia della tensione, come emerge da una più attenta e accurata ricostruzione delle risultanze via via emerse sulla strage di piazza Fontana. Con l'abituale lucidità, chiarezza e precisione di riferimenti, Vinciguerra evidenzia in tutta la sua ambiguità il ruolo di Pietro Valpreda, alla … Continua a leggere Il Tradimento degli Anarchici

La Destra di Servizio (segreto)

Suona beffarda nei confronti della verità storica e giudiziaria la definizione di “destra eversiva” con la quale i magistrati di Bologna bollano i responsabili della strage di Bologna del 2 agosto 1980, pur dopo aver indicato come mandanti due antifascisti (Umberto Federico D’Amato e Umberto Ortolani) e due rinnegati del fascismo (Mario Tedeschi e Licio … Continua a leggere La Destra di Servizio (segreto)

Alessandro Limido intervista Vincenzo Vinciguerra

Federazione Nazionale Combattenti della Repubblica Sociale http://www.marilenagrill.org/Lintervista.htm Innanzitutto vorrei chiederti quanto è importante la verità per le nuove generazioni? Ritieni che «inchiodare i colpevoli alle loro responsabilità» possa servire per costruire il futuro? Tutti i Paesi nei quali lo scontro fra comunismo ed anticomunismo, o meglio ancora, fra gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica, si … Continua a leggere Alessandro Limido intervista Vincenzo Vinciguerra

Il Golpe d’Estate

Leggere la storia italiana senza secondi fini, senza cioè voler rimpinguare il conto in banca, favorire forze politiche, pubblicare le “veline” dei servizi segreti o appiattirsi nell’esaltazione delle sentenza della magistratura, permette di ritrovare quel filo di continuità che, a partire dal 1960, ha contraddistinto il ventennio dei “golpe” italiani, tutti falliti ma sempre tentati. … Continua a leggere Il Golpe d’Estate

La Politica del Male

Si torna a parlare, e subito si torna a tacere, della divisione Affari Riservati e del suo più celebre direttore, il prefetto Umberto Federico D’Amato. Una vita dedicata allo spionaggio e al controspionaggio, al doppio e al triplo gioco, iniziato nel mese di settembre del 1943 come funzionario della questura di Roma, giocando d’astuzia fra … Continua a leggere La Politica del Male